La 4a edizione alle stampe!

CoverPrima o poi vorrei affrontare l’argomento, ma è meglio aspettare ancora un po’…

Si parla molto della nuova direzione che prenderà Dungeons & Dragons con l’arrivo della 4a edizione tra un paio di mesi (ENWorld copre l’argomento ad nauseam). Regole riviste per accrescere la giocabilità, maggiore integrazione con l’uso di miniature, la creazione di una in-house web community, nuovi tools avanzati per gestire il gioco (e giocare) via web con amici lontani.

Per ora è presto per sbilanciarsi, devo dire però, che dopo aver assistito già a 3 cambi generazionali (dalla prima edizione, alla seconda e poi alla terza) il mio senso di ragno pizzica.

Per ora è abbastanza trasparente che la 4a edizione si rivolge a un mercato giovane cresciuto con MySpace e YouTube, ma basterà aggiungere un po’ di effetti speciali ed una componente “elettronica” per spartirsi il budget altresì dedicato alla PlayStation?

Gli indizi già ci sono: gestione dell’equipaggiamento ad inventario, poteri con usi “per incontro”, esasperarazione di elementi cool (nuove razze di gioco variopinte e pesante restyling di quelle vecchie, etc), standardizzazione delle classi con le Source of powers… Anche le revisioni che subiranno le ambientazioni di campagna, con l’introduzione del concetto Points of light, favorirano notevolmente il porting della 4ed dal cartaceo al digitale.

Mettiamola così. Se le previsioni che vogliono la fine di Internet come la conosciamo per il 2012 sono vere ;-), c’è ancora la speranza che per la 5ed si usino ancora dadi di plastica e manuali di carta (magari ecosostenibili)

Read More