Dei due Set introduttivi di Dungeons & Dragons “alternativi” attualmente in commercio ho resistito alla tentacolosa opzione di Stranger Things, ma ho ceduto all’improbabile coppia di avventurieri tra spazio, tempo e dimensioni.  

Uno stile cinico e baro

Se non conoscete o amate Rick & Morty probabilmente potete saltare altrove, lo show televisivo disponibile sulla piattaforma Netflix è diventato un Instant-cult per nerd. In soldoni Rick è un folle scienziato che trascina il nipote Morty, quattordicenne ingenuo e insicuro, in una serie di pazzesche avventure attraverso lo spazio e le realtà alternative. Lo show usa un linguaggio scurrile, una miniera di citazioni ed è pervaso da un umore nero e cinico. Morty è un nonno bastardo senza scrupoli che non si fa problemi a mettere a rischio la vita del nipote. A volte qualcuno muore, ma ualà le realtà alternative offrono interessanti soluzioni. 

Se volete giocare D&D come lo gioca Rick (e lo subisce Morty) in questo set c’è tutto quello che fa per voi. Tutto il contenuto è annotato da commenti da parte di Rick che spiega come deve essere giocato D&D (ovviamente in modo molto diverso da come si potrebbe intuire leggendo i manuali nella rassicurante atmosfera della propria stanzetta).

L’avventura inclusa

The Lost Dungeon of Rickedness: Big Rick Energy non è certo memorabile ma decisamente demenziale è un semplice dungeon crawl che non ha presupposti di essere saccheggiato (se non perché è l’unica avventura che il DM ha a disposizione) e mette in risalto lo spirito folle e cinico dell’intero set. Qui potrete mettere a frutto le tecniche da DM bastardo che Rick ha esposto per tutto il manuale delle regole. Ci sono battute inside-joke e viene sfondata la quarta parete più volte. 

E se morite no problem, smettetela di piagnucolare e fate apparire un vostro clone da una dimensione alternativa e continuate a menare le mani.

Grafica e produzione

L’intero set ha un approccio peculiare, a primo acchito ricalca la grafica tipica di un prodotto D&D 5e a livello di layout e immagini, ma ci sono frequenti interventi da parte dei personaggi del cartoon televisivo che commentano e nel caso di Rick implementano o sovrascrivono quello che viene esposto con commenti di “utilità pratica” e piccole regole opzionali per rafforzare lo stile di gioco molto old-school (e molto trash). Sovraimprimere elementi con grafica da cartone animato su un manuale standard è un po’ destabilizzante ma sicuramente rafforza il concetto di aver tra le mani una versione “annotata” dal genio.

Certo, sempre se vi piace il verde acido.

Il kit non è ricchissimo di contenuti, rispecchia lo Starter Set, il comparto dadi (giallo vomito) è più ricco (11) e include un mini schermo graficamente in tono con il tema.

A un prezzo inferiore l’Essential Kit offre decisamente di più ma questo è un oggetto diretto ai collezionisti o è ideale per un regalo ad amici nerd appassionati di Rick e Morty in TV. 

Qualcosa di nuovo

Tra battute, giochi di parole, commenti salaci in realtà ci sono alcune regole opzionali che ci possono far giocare a D&D come ci giocherebbe Rick. A parte gli scherzi il risultato finale è curioso poiché il set è un esempio di come l’impianto di regole di D&D 5e con qualche aggiustamento può rendere un’esperienza di gioco decisamente diversa dallo standard.

In questo caso se vi piacciono abusi legalizzati da parte del DM siete a posto.  

  • Reinterpretare: buona parte dei suggerimenti di Rick sono intesi a reinterpretare (o storpiare) il senso delle regole che si tratti di check di abilità, lanci con Vantaggio/Svantaggio o come rendere gratuitamente la vota dei PG più miserabile che mai.
  • Sorprese: la vita di un DM è piena di noiose attività portate avanti da giocatori troppo sicuri, la tabelle delle SOrprese è adatta a farli uscire dalla routine qualora il gioco “ristagni” un po’ troppo. Preparatevi a incontrare Teschi fiammeggianti volanti con colonna sonora Heavy Metal, a vomitare Gelatine ocra (che poi vi attaccheranno) o veder apparire mani fantasma che vi schiaffeggiano senza pietà per la vostra dabbenaggine
  • Bonus nascosto: se dovete fare un lancio (e nessuno vi guarda mentre lo effettuate) aggiungete un bonus a vostra discrezione di +1/+3, ma non lamentatevi se vi beccano a barare.   
  • Fallimento critico: se il DM si sente ispirato può dichiarare prima di un lancio di un PG che è a rischio di fallimento critico, se ciò avviene (con un 1) una tabella illustra conseguenze creativamente spiacevoli, dal tagliarsi con un foglio di carta (TS o perdere 1d6PF per 1d6 Turni) fino ad avere i propri organi interni rimpiazzati da api moleste (morte istantanea).
  • Danno “Zitto & Muto”: un tipo di danno che ignora qualsiasi tipo di resistenza. 

In conclusione

Il set è chiaramente un omaggio allo spirito dello show e come tale si prende dannatamente sul serio, tra battute frecciatine alla WoTC, commenti e modifiche per “la migliore resa al tavolo”. l’esperienza finale di gioco ne esce abbastanza stravolta. Ma per un appassionato che non si prende troppo sul serio ci sta benissimo.

It’s good to be a TEAM PLAYER.. until LOOT is involved.

 

In dettaglio

  • In scatola (inglese)
  • 1 libro di avventure (44pg)
  • 1 libro di regole (64pg)
  • 11 dadi
  • 5 schede PG pregenerati
  • 1 minischermo
  • €29 in inglese