Caro Babbo Natale… (reprise 2012)

Lo scorso anno compilai un elenco di cose che non avrei voluto vedere nel mondo dei GdR (nostrano e non), molte di esse le ho poi viste lo stesso… a conferma che alla sofferenza non c’è limite (e che le mie capacità solipsistiche non sono molto efficaci).

Quest’anno sono pigro e mi limiterò ad aggiornare il vecchio elenco ridefinendo le “priorità”…

  1. Popolazioni di felini antropomorfi
  2. Scimmie intelligenti (e cattive)
  3. Giochi di ruolo che simulano (male) cose che potresti fare benissimo se ti alzassi dal tavolo di gioco e “avessi una vita”.
  4. Zombie che vogliono il nostro cervello (qualora ne avessimo mai avuto uno, ora è finito, quindi smammate!)
  5. Vampiri & Licantropi con crisi adolescenziali (con o senza glitter)
  6. Giochi di ruolo che simulano (male) cose che potresti fare benissimo se avessi un ragazza (o un ragazzo) sotto mano.
  7. Temi fantasy triti e ritriti
  8. Titoli forti in mano a editori che li lanciano e poi li dimenticano
  9. Giochi di ruolo che vengono premiati perché “è il loro turno”
  10. Giochi di ruolo che però sono di carte ma no, sono di narrazione ma no, non si capisce ma no, sì ecco quelli lì che poi i dadi ci fanno schifo e si usano le freccette
  11. Meno (fredda) teoria e più calore
  12. Giochi di ruolo che non sembrano fantasy… ma che poi – sotto sotto – si basano su (vedi 7)
  13. Un altro hack/derivato/variante di Apocalipse World
  14. la 5 edizione di D&D progettata da un comitato di 1567 playtester
  15. Editori che tengono in ostaggio i diritti e le opzioni di giochi con nomi forti e poi non pubblicano nulla
  16. Giocatori che “sanno già tutto”
  17. Personalità che ti “consigliano” giochi (salvo poi trascurare di informarti che ne sono gli autori o editori)
  18. Giochi tradotti maluccio ed editati distrattamente
  19. Post di forum che superano le 10 righe
  20. Un nuovo Forgotten Realms
  21. Giochi scritti “tanto li capisci lo stesso se te li spiega un amico”
  22. Intransigenza (quella altrui, la mia non si tocca :-)

…e i vostri “non vorrei più vedere”?