Il grande progetto del 2012

Finalmente, dopo molti mesi di silenzio è giunto il momento di iniziare a condividere la natura del progetto che mi ha assorbito per tutto quest’ultimo anno e che presumibilmente vedrà al luce nei primi mesi del 2013.
è il momento di ricominciare a parlare di Super! o meglio di quella che sarà la sua Seconda Edizione, a 4 anni di distanza dal suo debutto in Italia (correva l’anno 2008)…

Una nuova edizione è sempre una sfida specialmente quando prendi il mano il timone di autore con l’obiettivo di far crescere ed evolvere un gioco mantenendone lo spirito distintivo.

Nei prossimi post snocciolerò alcuni dettagli e curiosità su questo nuovo progetto che finalmente passerà dall’essere “Il grande progetto del 2012” a un altro nome Work in Progress (si passa da un’incertezza all’altra :-) )

Per ora posso anticipare che il nuovo regolamento:

  • non tradisce lo spirito leggero e flessibile di Super! (non temete niente manuale di 400 pagine in arrivo. Sono serio)
  • è quasi totalmente retro compatibile con il materiale prodotto per la prima edizione (riducendo al minimo il lavoro di conversione), che rimarrà in gran parte riutilizzabile. Diciamo che “i numeri” rimangono più o meno gli stessi ma cambia il modo in cui “vengono usati” in gioco, quindi non buttate via i vecchi manuali.
  • è scritto per essere il più possibile “amichevole” nei confronti non solo dei nuovi giocatori ma anche e soprattutto dei totali neofiti.
  • propone una modalità di gioco progettata per coinvolgere maggiormente i partecipanti, incentivando la gestione in cooperativa di tutti gli elementi fondamentali (creazione della città dove si svolgono le vicende, il quartier generale del team degli eroi protagonisti, la gestione del cast di comprimari e avversari ecc.).
  • sarà co-prodotto da Wild Boar Edizioni, l’editore celebre per titoli di eccellenza come Exalted, DungeonSlayers e Traveller e che in passato ha selezionato autori italiani per sviluppare i giochi ispirati a successi editoriali come Il mondo di Eymerich e Alice nel Paese della Vaporità.

Insomma per ora spero di avervi incuriosito.

Rimaniamo in contatto su questo blog, su Facebook e su Google +