Saper dire basta…

Sono alle prese con i lavori di finalizzazione del primo supplemento di Fenomena (Vol. 3 • Diversamente Reale) e mentre mando in pasto alla editor il manoscritto definitivo controllo con il layout se avanzano spazi vuoti per includere ultimi pezzetti che mi dispiacerebbe tagliar fuori.

Lavorando su questo progetto le cose mi sono sfuggite un po’ di mano, all’inizio il mio obiettivo era di confezionare un agile fascicoletto di 40 pagine con un paio di scenari e una manciata di materiali di espansione a corredo, ma la strada per l’inferno come si sà è lastricata di buone intenzioni…

  • Problema numero uno: il materiale in “serbatoio” realizzato in questo primo anno da solo occupa più delle 40 pagine limite che mi ero dato (tanto che sarò anche costretto a tagliare fuori alcune cose interessanti che richiederebbero un degno trattamento).
  • Problema due: tra i tagli ci sono anche TUTTI gli scenari, che da soli una quarantina di pagine li occupano tutti!

Mannaggia adesso mi toccherà mettere in cantiere un’ulteriore uscita, riuscirò a trovare un nome altrettanto criptico e anti-marketing con cui battezzare il Vol.4 di Fenomena?

Si accettano suggerimenti…