Fenomena: un preludio

Fenomena Logo

In barba ad ogni previsione e tempistica sfiorata lo sviluppo di Fenomena procede con il suo lento – ma sicuro – incedere…
Il terzo round di playtest si avvia alla conclusione, gli Emissari de La Struttura riusciranno a fermare l’Omega?
Questo si vedrà, nel frattempo la macchina creativa si misura con temi diversi: confezione e marketing.
Alcuni punti fermi ci sono, altri sono Work in progress.

  • Manuale singolo contenente: creazione di un Emissario (PG), cenni e spunti di ambientazione per il Testimone (Game Master) e 5-6 brevi scenari per entrare nel “mood” di Fenomena. Manuale unico esaustivo
  • Fenomena (e-book) sarà disponibile su Arima.it
  • Fenomena “solido” sarà un’edizione limitata a un centinaio di pezzi. Il volume stampato sarà accompagnato da un “contenitore” e materiale di supporto (schede degli Emissari e altro in fase di definizione). Tenendo presente che devo contenere le spese di produzione (per mantenere il prezzo finale del gioco sotto i € 20) mi sto orientando su:
    • Scatola/coperchio: un classico in cartone rigido, color damasco opaco con sovrastampa in granata più scuro e lucido, detto così non rende, ma le prime prove di stampa fanno il loro “porco” effetto.
    • Tubo: la scelta più inusuale, il manuale è arrotolato e rimane spazio per poterci aggiungere dadi, gomme e matite. Visto il target “maturo” a cui – idealmente – il gioco è diretto credo di poter osare un po’ senza correre il rischio di scomunica da parte delle “masse” al fuori che non concepiscono un GdR se non come un libro di 250 pagine cartonato
    • Valigetta in plastica, (con contenuti in formato A5): mi diverte molto l’idea che ogni giocatore/emissario arrivi alla sessione con il suo kit in una valigetta. Questa per ora è l’opzione più frivola (e per ora la più costosa)
  • Supporto web (serbatoio di materiale extra, gratuito): questa è una piccola sfida, in genere le promesse di “supporto” alle linee di gioco si concretizzano (quando lo fanno) con qualche pdf di anteprima, una scheda del personaggio e – nei casi di maggior fortuna – uno scenario ed eventuali errata corrige. Sto lavorando su questo aspetto producendo materiale in anticipo in modo da coprire almeno i primi sei mesi di lancio e poi strutturando un sistema pseudo-wiki (considerando che tra questo blog e quello dedicato a Super! sono riuscito a mantenere una media accettabile di post direi che posso farcela).
  • Gioco “aperto”: qui la cosa è fumosa, diciamo che non mi dispiacerebbe mettere a disposizione di altri lo spazio per sviluppare i “mondi” e i “modi” in cui si gioca Fenomena (magari proprio nel contenitore web di cui sopra). Uno dei cardini su cui si basa Fenomena è che niente è scolpito nella roccia e tutto può cambiare nel gioco come nel metagioco (regole che cambiano in seguito agli eventi della campagna). Una Creative Licence risolve egregiamente la questione relativa a come rielaborare e ridistribuire il materiale di base ma mi piacerebbe trovare una soluzione più strutturata per chi intende “solamente” contribuire anche solo con un piccolo “pezzetto” (un personaggio, una trama, un’idea…)

Alla prossima, dove – magari – mi sbilancerò di più sul background.

1 Comment

  1. il_barbudo
    Mar 1, 2010

    Ma è la fine dell’Inizio della Fine o e l’Inizio della Fine dell’Inizio?