Citando dal numero 19 di Game Master Magazine, la più autorevole (nonché unica) rivista di GdR reperibile.

“Un gioco prodotto in sole 100 copie, potrà anche essere appassionante e divertentissimo, ma difficilmente potrà vincere un Best of Show. Non avrebbe infatti molto senso consigliare al pubblico l’acquisto di un gioco pressoché introvabile nei negozi.

Fabrizio Paoli giurato del Best of Show – Lucca Comics and Games”

Se consideriamo che:

  • in Italia vendere 100 copie di un qualsiasi GDR che non sia D&D/WoD è già quasi un miracolo.
  • il 95% degli editori del settore sono più “appassionati” che “imprenditori”.
  • nel regolamento di adesione non viene affatto esplicitato che un editore per potere essere ammesso al BoS deve garantire un minimo di copie tirate (chiarimento: è richiesto di indicare la tiratura ma non è indicato un minimo per essere presi in considerazione).

Non stupisce il fatto che ogni anno il BoS sia sempre al centro di polemiche…

ah… dimenticavo hai vinto anche tu!