D&D per tutti

Logo di compatibilità

Finalmente è stata pubblicata la nuova Game System License (GSL) che accompagna la 4ed di D&D.
Come anticipato la nuova licenza è molto più restrittiva di quella vecchia, indicando con maggior precisione i limiti di uso della nuova SRD. In linea di massima le più importanti differenze emerse (per ora dal gergo legale) sono:

  • La GSL non include la spiegazione delle meccaniche di gioco ma a differenza della vecchia Open Game License (OGL) non permette di crearne di alternative, impedendo così la realizzazione di giochi nuovi di pacca che non richiedano l’uso dei manuali base o la creazione di manuali base alternativi (come i pocket handbook della Mongoose).
    Per intenderci l’escamotage che ha permesso la nascita di giochi come Conan, Starship tropers, Mutants & Masterminds e altri (tutti D20 e “debitori” della OGL WotC, ma “stand-alone”) non è più valido con la nuova licenza.
  • I contenuti della nuova SRD non sono altro che un indice di referenze (invece di avere il testo estrapolato dai manuali si ha un elenco di quali paragrafi e tabelle è possibile utilizzare), in più sono forniti Modelli di organizzazione dei contenuti più frequenti (razze, classi, talenti, poteri, etc)
  • Maggiori vincoli per gli editori che decidono di convertire vecchi prodotti D20/OGL in GSL
  • L’OGL non è revocabile, mentre la GSL lo è. Il rischio quindi è che se la WotC decide di ritirare la licenza per qualsiasi motivo (a un singolo editore o a tutti) non è più possibile produrre o distribuire/vendere prodotti in licenza, e non puoi protestare.
  • In cambio di tutto questo invece di un anonimo D20 System Logo si può usare un più eloquente e significativo marchio da apporre sui nuovi prodotti.

Come al solito i termini della licenza stanno scatenando una ridda di interpretazioni (giusto perché la WotC queste cose le fa bene ;-P ) perché naturalmente molto tecnica e pressoché scarna di esempi (la FAQ ufficiale attualmente ha una dozzina di domande e nemmeno quelle più ovvie). Inoltre la natura “a referenze” della nuova SRD rende tutto ancora meno agevole (costringendo ad un controllo interpretativo incrociato con i tre manuali base).

Tornerò a parlarne quando mi sarà fatto un’idea più precisa.